• SCONTO BLACK WEEK SU TUTTI I PRODOTTI
Angebote in:
Angebote noch:

Diaframma bloccato e reflusso? Ecco come allentare la tensione

Il legame tra diaframma bloccato e reflusso e le terapie migliori per risolvere il problema

Affligge tantissime persone di ogni età: stiamo parlando del reflusso gastroesofageo.

Questo disturbo, che genera la risalita degli acidi gastrici fino all’esofago, può essere causato da tantissimi fattori come l’alimentazione squilibrata o lo stress, ma può essere dovuto anche ad un problema fisiologico che riguarda l’incompleta chiusura dello sfintere esofageo o dalla tensione muscolare che colpisce il diaframma respiratorio.

La correlazione tra diaframma bloccato e reflusso, infatti, è nota da tempo, poiché questo muscolo svolge un ruolo fondamentale nei processi di digestione.

Vediamo, quindi, le terapie migliori per trattare il diaframma bloccato ed evitare spiacevoli conseguenze.

Cos’è il diaframma respiratorio e come allentare la tensione

Esistono 5 tipi di diaframma, ma il diaframma respiratorio è il più importante muscolo coinvolto nella respirazione, essenziale nei meccanismi fisiologici di inspirazione ed espirazione. Questo muscolo, infatti, lavora ininterrottamente dal momento della nascita fino a quello della morte.

Il diaframma è caratterizzato da una forma a cupola, con un’apertura chiamata iato diaframmatico al cui interno passa l’esofago, che si congiunge con lo stomaco.

Le sue fibre muscolari, non riposando mai, con il tempo tendono a diventare più rigide e ad accorciarsi. Quando questo muscolo diventa molto rigido, e quindi contratto, modifica la sua forma naturale e ciò influenza anche le sue funzioni.

Come accennato, oltre alla respirazione, il diaframma svolge un ruolo molto importante durante la digestione, esercitando una sorta di “massaggio” sui visceri addominali.

Infatti, esiste un legame tra diaframma bloccato e reflusso: quando il muscolo si contrae e perde la sua forma naturale, un’iperpressione costante del diaframma sullo stomaco può causare un ritardo nel normale svuotamento gastrico e generare i classici sintomi del reflusso.

Fortunatamente, come per gli altri muscoli, è possibile trattare la tensione e il diaframma bloccato risolvendo così anche i disturbi secondari causati dalla contrazione di questo muscolo respiratorio.

Diaframma bloccato e reflusso: quali sono i rimedi migliori?

Il reflusso gastroesofageo è un disturbo caratterizzato da sintomi spiacevoli come nausea, bruciore di stomaco e pesantezza gastrica.

Ovviamente, quando si riscontra una correlazione tra diaframma bloccato e reflusso, non basta assumere farmaci antiacidi, ma bisogna agire direttamente sul muscolo per risolvere il problema.

Esistono diversi approcci per trattare il diaframma bloccato, non solo utili ad evitare le conseguenze sull’apparato respiratorio e gastrico (oltre al reflusso il diaframma bloccato può portare a ernia iatale), ma per il benessere di tutto l’organismo.

Lo sblocco del diaframma in osteopatia, ad esempio, diventa fondamentale per risolvere tantissimi disturbi a livello posturale; per trattare con successo il diaframma bloccato, è particolarmente efficace la terapia a vibrazione locale.

Le vibrazioni, infatti, penetrano per più di 6 centramenti nei tessuti e, quando incontrano un muscolo, riequilibrano il tono muscolare, aumentando il potenziale di forza del muscolo.

Inoltre, stimolando la circolazione sanguigna e linfatica, portano ad un aumento dei meccanismi di riparazione e rigenerazione, fondamentali per il ritorno alla corretta distensione del muscolo.

Attraverso il trattamento del diaframma bloccato, restituendo al muscolo la normale flessibilità e forza di contrazione, si risolvono facilmente anche tutti i disturbi ad esso correlati, come il reflusso gastrico.

Perché affidarsi ai dispositivi NOVAFON per la terapia a vibrazione locale

Come abbiamo visto, il trattamento del diaframma con la fisioterapia, permette di risolvere anche il problema del reflusso gastroesofageo, qualora sia causato da un blocco del muscolo. La terapia a vibrazione locale, in particolare, assicura risultati eccellenti, riequilibrando il tono muscolare e facilitando i processi di riparazione.

Per sfruttare al massimo tutti i benefici delle vibrazioni, puoi scegliere i dispositivi medici NOVAFON, impiegati da anni nelle terapie riabilitative e come metodo di autotrattamento per moltissimi disturbi, dai dolori di natura articolare, alla logopedia, fino alla riabilitazione neuromuscolare.

In più, NOVAFON offre corsi di formazione e webinar gratuiti, grazie ai quali potrai imparare tutte le applicazioni terapeutiche dei suoi dispositivi e il funzionamento degli accessori.

Ora che conosci il legame tra diaframma bloccato e reflusso, contattaci per avere maggiori informazioni.

Inserisci questi caratteri nel campo di testo sottostante.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

WhatsApp Chat WhatsApp Chat