• FINE SUPER SCONTI
Angebote in:
Angebote noch:

Rimedi dell'era moderna: cosa fare se i muscoli masticatori sono contratti

Quali sono le cause dei muscoli masticatori contratti e come risolvere questa condizione

Con la crescita e il passare del tempo, molte azioni compiute dal nostro corpo diventano automatiche e quasi “scontate”, tuttavia, queste richiedono un complesso meccanismo di movimenti coordinati e uno sforzo non indifferente.

Ad esempio, le articolazioni temporomandibolari si aprono e si chiudono in continuazione, permettendo il movimento della mascella. Il movimento della mascella a sua volta ci permette di parlare, di masticare, di realizzare complesse espressioni facciali e compiere tantissime altre azioni.

Ovviamente, questo continuo movimento che, come vedremo successivamente, può essere volontario o involontario, alla lunga causa l'insorgenza di alcuni disturbi, come i muscoli masticatori contratti.

Vediamo, allora, quali sono i fattori che determinano la contrazione dei muscoli masticatori, le conseguenze di questa tensione e quali sono le terapie da adottare per risolvere il problema.

Cause e sintomi dei muscoli masticatori contratti

Prima di esaminare dei fattori e delle cause responsabili dei muscoli masticatori contratti, è bene fare un piccolo ripasso di anatomia per conoscere nel dettaglio l'articolazione di cui stiamo parlando.

L'articolazione temporomandibolare, infatti, è una delle articolazioni più complesse dell'intero corpo umano, che si connette con mandibola, cranio e rachide cervicale. Più nello specifico, questa collega l'osso mandibolare con l'osso temporale in entrambi i lati del cranio e permette l'esecuzione di movimenti complessi, fondamentali per la masticazione, la fonazione, la deglutizione e i movimenti mimici.

Trattandosi di un'articolazione bilaterale, la sua corretta funzionalità dipende dalla sinergia tra le due articolazioni, quella a destra e quella sinistra. Infatti, sebbene siano in grado di compiere movimenti simmetrici o asimmetrici, una non può muoversi indipendentemente dall'altra.

I disturbi dell’ATM e la conseguente condizione che vede i muscoli masticatori contratti, riconoscono diverse cause, legate a movimenti sia volontari come, ad esempio, l'abitudine di masticare per lungo tempo penne, chewingum altri oggetti, mettendo sotto continuo sforzo i muscoli, sia involontari come il digrignamento notturno o diurno dei denti, conosciuto come bruxismo.

Altri fattori scatenanti consistono nelle alterazioni anatomiche nell'articolazione temporomandibolare, in fattori psicologici come stress o ansia e nelle malocclusioni dentali, che in genere sono considerate dei veri e propri fattori predisponenti e/o aggravanti.

Un altro aspetto da considerare è quello della masticazione inversa, ovvero una disfunzione masticatoria che riguarda lo scorretto allineamento delle arcate dentali in cui, i denti dell'arcata superiore non scavalcano quelli dell'arcata inferiore, condizione molto comune specialmente in tenera età, quindi nei bambini.

Tutto ciò non fa altro che aumentare la tensione a livello mandibolare e porta ad avere muscoli masticatori contratti, i quali generano sintomi come dolori al volto, al collo o alle spalle, mal di testa, dolori durante la masticazione e difficoltà a masticare e tutta una serie di altri disturbi che possono condizionare la vita delle persone che ne soffrono.

I rimedi per i muscoli masticatori contratti e la tensione mandibolare

Come abbiamo visto dall'ampia panoramica descritta precedentemente, le cause dei muscoli masticatori contratti possono essere moltissime, da un eccessivo sforzo delle fibre muscolari, a fattori psicologici o movimenti involontari, fino alla masticazione inversa.

Tutti questi fattori conducono, in ogni caso, a stressare i muscoli dell'articolazione temporomandibolare, causando dolore, difficoltà nella masticazione, difficoltà nella deglutizione e nei movimenti della mandibola e devono essere trattati nel modo più accurato possibile.

Tra le varie applicazioni terapeutiche esistenti, la terapia a vibrazione locale è sicuramente quella che offre risultati migliori, poiché permette di lavorare direttamente sui muscoli masticatori contratti, sulla tensione che si viene a creare a livello dell'articolazione temporomandibolare e su tutte le difficoltà che ne seguono, come quella a masticare.

Tutto ciò è possibile grazie all'azione terapeutica che la vibrazione locale è in grado di fornire a vari livelli. Partendo proprio dai muscoli e dal loro stato di tensione, quando le vibrazioni incontrano del tessuto muscolare, sono in grado di riequilibrarne e normalizzarne il tono, andando anche ad aumentare il potenziale d'azione del muscolo.

Questa azione da una parte tende rilassare le fibre muscolari, allentando la tensione mentre, dall'altra è in grado di riattivare e rinforzare i muscoli del cavo orale, rivelandosi perfetta per il trattamento della masticazione difficoltosa.

Le vibrazioni generate dai dispositivi NOVAFON, inoltre, sono efficaci anche nel trattamento del dolore, interrompendo i segnali dolorosi che dalla periferia arrivano al cervello, hanno una capacità di accelerare i processi di riparazione e rigenerazione dei tessuti, grazie alla stimolazione del sistema circolatorio linfatico e sono in grado anche di lavorare sulla sensibilità nervosa.

In più, grazie al set di testine intraorali, è possibile raggiungere ogni angolo ed ogni muscolo del cavo orale, andando a stimolare a 360 ° tutte le strutture coinvolte in questo disturbo. Pertanto, la terapia vibrazione locale è uno strumento efficace e risolutivo per trattare i muscoli masticatori contratti e tutte quelle condizioni generate da una tensione eccessiva dell'articolazione temporomandibolare.

Come usare gli apparecchi NOVAFON per la terapia a vibrazione locale

Come abbiamo visto, trattare nel modo più efficace i muscoli masticatori contratti è un'azione necessaria per ristabilire la corretta salute di tantissime funzioni essenziali che dipendono dall'articolazione temporomandibolare, come la masticazione, la fonazione o la mimica facciale.

Per sfruttare al massimo il potere terapeutico delle vibrazioni, affidati al nuovo dispositivo NOVAFON Pro, particolarmente indicato per trattare le difficoltà legate a masticazione inversa, attenzione dei muscoli del cavo orale e difficoltà a masticare e/o a deglutire.

Inoltre, NOVAFON mette a disposizione corsi di formazione professionali, con docenti che hanno una lunga esperienza nel trattamento con la terapia vibrazione locale e webinar gratuiti per illustrare il funzionamento dei dispositivi, degli accessori e tutta la vasta gamma di applicazioni terapeutiche.

Ora che conosci i rimedi per i muscoli masticatori contratti, contattaci per avere maggiori informazioni, accedere ai corsi o valutare i nostri prodotti innovativi.

Inserisci questi caratteri nel campo di testo sottostante.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Ho letto l'informativa sulla privacy

Prodotti Consigliati
NOVAFON pro NOVAFON pro
459,00 €
SCONTO!
NOVAFON Intraoral-Set Set Testine Intraorali Base
159,60 € 99,90 €
WhatsApp Chat WhatsApp Chat