• SCONTO BLACK WEEK SU TUTTI I PRODOTTI
Angebote in:
Angebote noch:

Lesione muscolare, strappo o stiramento? Ecco le principali differenze

Quali sono le differenze tra strappo e stiramento muscolare e i rimedi più efficaci

Quasi tutte le funzioni del corpo umano, dal movimento agli organi interni come cuore o apparato digerente, dipendono dal corretto funzionamento dei muscoli.

Questo tessuto, composto da fibre dette appunto muscolari, attraverso un'azione di contrazione e rilassamento, permette all'organismo di espletare tantissime azioni fondamentali.

Tuttavia, a causa di traumi diretti o indiretti, possono insorgere delle lesioni muscolari che condizionano il corretto funzionamento di questo tessuto, impedendo o limitando i movimenti. Le lesioni più comuni sono sicuramente contratture, gli strappi e gli stiramenti.

Gli infortuni muscolari possono presentare gradi di lesione molto diversi tra loro e la differenza tra strappo e stiramento è notevolmente marcata, specialmente per la presenza di lacerazione o meno delle fibre muscolari.

Vediamo, allora, come riconoscere una lesione muscolare, capirne la gravità e quali sono i rimedi più efficaci.

Come funzionano i muscoli e le diverse tipologie

Come abbiamo accennato, i muscoli sono un tessuto composto da fibre muscolari dotate di capacità contrattile. Le fibre muscolari, a loro volta, sono formate da cellule particolari, chiamate miociti, i quali contengono due tipi di filamenti: l'actina e la miosina.

L'actina è un tipo di filamento sottile mentre la miosina è un filamento molto più spesso e, la contrazione caratteristica dei muscoli è data proprio dall'interazione di queste due tipologie di filamenti.

All'interno dell'organismo umano si distinguono due grandi tipologie di muscoli: i muscoli volontari e quelli involontari. La grande differenza sta nel fatto che la contrazione dei primi viene regolata dalla volontà del soggetto (bicipiti, polpaccio ad esempio), mentre l'attività dei secondi è autonoma e indipendente dalla volontà del soggetto (ad esempio un muscolo involontario è quello dell’apparato digerente).

Teoricamente, troviamo anche un'altra categoria di muscoli, rappresentata dal muscolo cardiaco, detto anche miocardio che possiede delle proprietà del tutto singolari. Difatti, pur presentandosi con caratteristiche simili a quelle dei muscoli volontari, funziona come un muscolo involontario, ovvero autonomamente.

Quando un muscolo si allunga più della sua capacità fisiologica, questo tessuto va incontro ad un trauma, come lo strappo o lo stiramento.

Quali sono le differenze tra strappo e stiramento?

La differenza tra strappo e stiramento muscolare sta sia nella sua gravità, che nella presenza o meno di lesione.

  • Lo stiramento muscolare, infortunio più comune rispetto allo strappo, è caratterizzato da un eccessivo allungamento delle fibre muscolari, oltre le possibilità del muscolo. In questo caso, il dolore insorge in modo progressivo e la zona colpita risulta molto dolorosa, tuttavia, non c'è una lesione anatomica vera e propria e le fibre rimangono intatte.
  • Lo strappo muscolare, chiamato anche distrazione, è una lesione muscolare che provoca impotenza funzionale e si manifesta con un dolore acuto e ben localizzato, accompagnato da tumefazione locale che, in seguito, può diventare anche ematoma. Questo infortunio è caratterizzato dalla lacerazione delle fibre muscolari, che si strappano, andando a creare del tessuto cicatriziale, piuttosto pericoloso poiché quest'ultimo presenta un’elasticità totalmente diversa da quella dei muscoli.

 

Proprio per questo motivo, individuare il tipo e capire come curare una lesione muscolare diventa fondamentale per ottenere un pieno recupero funzionale del muscolo colpito.

Come riconoscere una lesione muscolare: i segnali d’allarme

Prima di andare ad esaminare quali sono le terapie da applicare, è necessario capire come riconoscere una lesione muscolare e la sua gravità.

Quando si ha a che fare con un infortunio muscolare, è necessario analizzare il fastidio che si prova. Infatti, a seconda che si tratti di una contrattura muscolare, uno strappo o uno stiramento, cambia sia il tipo di dolore che la capacità funzionale del muscolo.

Nel caso di uno stiramento, ad esempio, il dolore insorge in maniera acuta e improvvisa, con alterazione del normale tono muscolare, mentre, nello strappo il dolore è piuttosto violento, arrivando anche a diventare insopportabile, con presenza di ematoma e impedimento funzionale.

In ogni caso, eseguire un'ecografia direttamente sul muscolo può togliere qualsiasi tipo di dubbio.

Una volta appurata la natura della lesione muscolare, e compresa la differenza tra strappo e stiramento è necessario accompagnare al riposo funzionale un trattamento di fisioterapia riabilitativa.

Le migliori terapie per il recupero funzionale da uno strappo o uno stiramento

Tra i vari approcci che possono essere impiegati, quello che offre risultati eccellenti è la terapia a vibrazione locale.

Questo tipo di terapia è in grado di lavorare su quelli che sono gli aspetti più importanti di uno strappo o stiramento, ovvero il dolore e la limitazione funzionale.

Partendo proprio dal dolore, tramite la teoria del “gate control”, le vibrazioni sono in grado di interferire con i segnali dolorosi che dai nervi giungono fino al cervello, garantendo sollievo da questo tipo di sintomo.

Questa caratteristica risulta molto utile nei vari tipi di dolore da lesione muscolare, da quelli più localizzati, derivanti da strappo o stiramento a quelli più estesi come i trigger point delle contratture.

Per quanto riguarda l’aspetto funzionale, invece, le vibrazioni sono in grado di penetrare nei tessuti e, una volta raggiunto il muscolo, riescono a riequilibrare e normalizzare il tono, aumentando il potenziale di forza del muscolo.

Inoltre, grazie alle contrazioni muscolari generate dalle vibrazioni, si vanno a rinforzare i meccanismi locali di regolazione dei tessuti e dei vasi sanguigni, accelerando i meccanismi di rigenerazione e riparazione.

La vibrazione locale è una terapia molto semplice e intuitiva da utilizzare, che può essere messa in pratica sia da professionisti qualificati durante sedute di fisioterapia, sia come metodo di autotrattamento per sedute quotidiane, in modo da accelerare il recupero funzionale.

Infine, un aspetto da non sottovalutare assolutamente è che i benefici terapeutici delle vibrazioni possono essere utilizzati efficacemente anche come prevenzione per evitare lesioni muscolari poiché, un'eccessiva contrazione o affaticamento dei muscoli rappresenta uno dei fattori di rischio che predispone a strappo o stiramento muscolare.

Affidati a NOVAFON per il recupero muscolare

Una volta intuito come riconoscere una lesione muscolare, uno strappo uno stiramento, è necessario andare ad applicare rimedi terapeutici efficaci per garantire un recupero funzionale nel più breve tempo possibile.

Per fare ciò, affidati ai dispositivi medici certificati NOVAFON, tramite i quali effettuare sedute di fisioterapia o di autotrattamento dai risultati garantiti.

Grazie al dispositivo NOVAFON Power è possibile applicare con semplicità tutti i benefici terapeutici delle vibrazioni, andando a lavorare sul dolore e sul tono muscolare.

Inoltre, NOVAFON mette a disposizione corsi di formazione professionali, con docenti che hanno una lunga esperienza nel trattamento con la terapia vibrazione locale e webinar gratuiti per illustrare il funzionamento dei dispositivi, degli accessori e il modo migliore per svolgere sedute di autotrattamento.

Ora che sai la differenza tra strappo e stiramento e come curare una lesione muscolare, contattaci per avere maggiori informazioni, accedere ai corsi o valutare i nostri prodotti innovativi.

Inserisci questi caratteri nel campo di testo sottostante.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Ho letto l'informativa sulla privacy

Prodotti Consigliati
NOVAFON power NOVAFON power
469,00 € * 419,00 € *
Borsa Multifunzionale small Borsa Multifunzionale small
34,90 € * 29,90 € *
WhatsApp Chat WhatsApp Chat