SOS disprassia verbale: si guarisce davvero?

Come si guarisce dalla disprassia verbale e quali sono i metodi di trattamento

Anche se non sembra, la comunicazione verbale è una delle attività più complesse e affascinanti che un essere umano compie nella sua vita.

Riuscire a parlare coinvolge tantissime azioni differenti, e richiede la coordinazione di varie strutture, dal sistema nervoso, all’articolazione della lingua e dei denti, fino ai muscoli facciali.

Tuttavia, i bambini che imparano a parlare, possono soffrire di alcuni disturbi del linguaggio che rendono più difficile apprendere questa complessa attività. Uno in particolare è associato ad una difficoltà nella programmazione dei movimenti necessari alla produzione di suoni: la disprassia verbale.

Vediamo, allora, cos’è la disprassia verbale, come si guarisce e quali sono i metodi di trattamento più efficaci per combattere questo disturbo del linguaggio.

Cos’è la disprassia verbale evolutiva?

Abbiamo accennato che la disprassia verbale indica un disturbo del linguaggio. In realtà, questo termine introduce un quadro clinico più complesso, ma andiamo per ordine.

Prima di tutto, in campo medico la disprassia indica la difficoltà nel pianificare correttamente un movimento volontario come, ad esempio, allacciarsi le scarpe.

Applicato al campo della fonetica, ovvero del parlare, si riferisce ad una difficoltà accentuata nella pianificazione dei movimenti necessari alla produzione dei suoni e alla difficoltà di apprendimento dei movimenti stessi.

In “parole povere”, un bambino osserva gli adulti parlare o percepisce dei suoni che vorrebbe imitare e ripete, ma non ha la minima idea di come farlo.

La disprassia verbale, infatti, compromette l’accuratezza e la stabilità dei movimenti volontari di lingua, bocca e muscoli facciali, tutte strutture la cui coordinazione permette agli esseri umani di esprimersi correttamente.

Ad oggi non è ancora nota con certezza la causa scatenante, ma considerando che si manifesta nei primi anni di vita, si tratta di un disturbo congenito (presente alla nascita) o acquisito precocemente che potrebbe dipendere sia da fattori genetici che da ritardi nei processi di maturazione del sistema nervoso centrale.

Ma come si guarisce dalla disprassia verbale? Prima di vedere i metodi di trattamento, analizziamo i disturbi che questa condizione comporta.

Si guarisce dalla disprassia verbale? Tipologie e sintomi più comuni

Quando si parla di disprassia verbale è necessario distinguere due tipologie diverse. Infatti, esiste sia la disprassia primaria o pura, non associata a condizioni patologiche e la disprassia secondaria che, al contrario, si associa ad altre patologie come la paralisi cerebrale infantile, la sindrome di Down o disturbi neurologici.

Nonostante il quadro clinico sia molto simile in entrambe le tipologie, è proprio in quella primaria che si possono isolare i sintomi che comprendono una difficoltà nella coordinazione dei movimenti fonetici, difficoltà nell’organizzazione sequenziale e nella riproduzione di movimenti facciali, come mandare un bacio.

Per quanto riguarda la disprassia primaria, il livello cognitivo è nella norma e i pazienti non presentano disturbi di altra natura, come problemi nella masticazione o i sintomi della scialorrea.

Tuttavia, questa condizione crea, inevitabilmente, difficoltà sia nella vita quotidiana che nell’apprendimento.

Ma si guarisce dalla disprassia verbale? La risposta è abbastanza complessa.

Infatti, al momento non esiste una cura definitiva e si tratta di una condizione patologica permanente. Fortunatamente, però, è possibile agire sui sintomi per migliorare le condizioni generali.

I metodi di trattamento per la disprassia verbale

L’approccio a questa condizione deve essere focalizzato sia al recupero di alcune funzioni fisiche, come l’articolazione della lingua e dei muscoli facciali, che alla possibilità di offrire strumenti compensativi che possano sopperire alle difficoltà quotidiane dei pazienti.

Per quanto riguarda il trattamento riabilitativo, la terapia a vibrazione locale è uno strumento unico nel suo genere, che offre i risultati più efficaci per il recupero delle funzioni muscolari.

Il trattamento della disprassia verbale tramite le vibrazioni permette di stimolare i muscoli a recuperare un tono ottimale, in modo da facilitare l’articolazione della lingua e delle strutture orali che sono predisposte alla funzione linguistica.

Inoltre, le vibrazioni sono in grado di migliorare la sensibilità e della propriocezione, sollecitando lo scambio di informazioni con il sistema nervoso periferico, attraverso la stimolazione del tessuto interessato.

Un altro aspetto molto importante che aggiunge valore alla vibrazione locale è la possibilità di utilizzare questi dispositivi come autotrattamento quotidiano per avere una costante riabilitazione e migliorare giorno dopo giorno i sintomi poiché, trattandosi di una patologia permanente, devono costantemente essere tenuti sotto controllo.

Quindi, anche se non si guarisce dalla disprassia verbale, almeno non del tutto, grazie al trattamento con la terapia a vibrazione locale è possibile migliorare la vita di bambini e adulti che soffrono di questo disturbo.

Perché affidarsi ai dispositivi medici NOVAFON per la vibrazione locale

Abbiamo visto come nella disprassia verbale, il trattamento quotidiano di questa condizione risulta fondamentale per alleviare i sintomi e consentire ai soggetti che ne sono affetti di migliorare le loro capacità linguistiche.

Il modo migliore di servirsi dei vantaggi della terapia a vibrazione locale è quello di scegliere i dispositivi certificati NOVAFON, da anni leader nello sviluppo di strumenti riabilitativi e di autotrattamento.

Inoltre, grazie alla sua academy, NOVAFON offre la possibilità sia a professionisti certificati che ai fruitori dei suoi dispositivi di partecipare a corsi di formazione e webinar gratuiti per conoscere al meglio tutte le applicazioni terapeutiche degli apparecchi e il funzionamento degli accessori.

Ora che sai cos’è la disprassia verbale, come si guarisce da questa condizione e quali sono i metodi di trattamento, contattaci per avere maggiori informazioni, accedere ai corsi o valutare i nostri prodotti innovativi.

Inserisci questi caratteri nel campo di testo sottostante.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

WhatsApp Chat WhatsApp Chat